MARCATURA CE MACCHINARI

Specialisti in sicurezza macchine, valutazione dei rischi, sicurezza dei processi e HAZOP

Marcatura CE Macchine

GT Engineering è una società di consulenza tecnica specializzata in Marcatura CEAnalisi del Rischio e messa in Sicurezza di Macchinari secondo la Direttiva 2006/42/CE. Lavora a fianco di Costruttori e di Utilizzatori, nel rispetto non solo delle richieste normative, ma trovando le soluzioni più idonee che sposino le esigenze produttive con quelle di sicurezza. Opera nel settore chimico e dell’industria di processo; opera anche nel settore di Acciaierie e Laminatoi, Forni Industriali, Macchine Utensili, e dell’Industria della Lavorazione dei Metalli.
Vi può assistere sia con la Formazione dei vostri Tecnici, che con un Servizio Consulenziale specifico e dedicato alla Marcatura CE, Analisi del Rischio, HAZOP e Sicurezza Macchine.

Fornisce supporto Tecnico a società che esportano macchinari in Canada e Stati Uniti, dove vige una normativa Elettrica diversa da quella alla quale si è abituati.
I principali Standard Tecnici di sicurezza sono il NEC o NFPA 70, il Canadian Electrical Code (CE Code), l’UL 508A, l’NFPA 79, il C22.2 N°301 e il C22.2 N° 286.

GT Engineering esegue classificazioni di Zone dove è presente il Rischio di formazione di Atmosfere Potenzialmente Esplosive (Direttiva 99/92/CE), sia per GAS che per POLVERI.
È al fianco di costruttori di macchinari e impianti in zone ATEX, con la conoscenza della Direttiva di Prodotto 2014/34/UE e dei relativi standard tecnici della serie EN 60079-xx e EN 80079-xx: vi sa consigliare come affrontare la marcatura CE ATEX dei vostri prodotti. E’ sempre aggiornata sui requisiti di sicurezza macchine da quelli più generali a quelli più specifici come nel caso dei pulsanti di emergenza e funzioni di arresto di emergenza. 

La società partecipa attivamente ai Comitati delle seguenti normative tecniche e di prodotto:

  • SICUREZZA ELETTRICA:
  • IEC 60204-1 per i quadri bordo macchina e, in generale, l’equipaggiamento elettrico dei macchinari (Membro IEC/TC44 – MT60204-1)
  • IEC 60364-4-41. Norma madre internazionale che definisce i metodi di protezione dalla scossa elettrica: Contatti Diretti e Indiretti. (Membro IEC/TC 64/MT 9)
  • Membro del Comitato Tecnico 64 del CEI, Gruppo di lavoro GL 1: Protezione contro i contatti diretti, indiretti, sovratensioni, verifiche
  • SICUREZZA FUNZIONALE E DEI PROCESSI:
  • IEC 62061 per la sicurezza dei sistemi di controllo dei macchinari (Membro IEC/TC44 – MT 62061)
  • IEC TS 63394: Guida Tecnica per la sicurezza funzionale dei macchinari (Membro IEC/TC44 – PT 63394)
  • IEC 61511 per la sicurezza funzionale dei processi (Membro SC 65A – MT 61511);
  • IEC 61508, “norma madre” della Sicurezza Funzionale (Membro TC 65/SC 65A/MT 61508-1-2)
  • ISO 13849-1 che definisce le caratteristiche dei sistemi di controllo di macchinari dedicati alla sicurezza o SRP/CS (Membro ISO/TC 199 – WG 8);
  • ATEX:
  • IEC 60079-10-x per l’analisi del rischio ATEX (Membro SC31J);
  • EN 1127-1 e la serie di norme UNI per le Atmosfere Potenzialmente Esplosive come ISO/IEC 80079-xx (Membro CEN TC 305).
  • UNI/CT 105/GL 04 “Atmosfere esplosive in presenza di gas combustibili (misto CEI/CIG)”. E’ il gruppo di lavoro che prepara la guida UNI CEI TR 11798.
  • SICUREZZA MACCHINARI – NORME TIPO A:
  • ISO 12100 Principi per l’Analisi e la Riduzione del Rischio secondo i criteri della Direttiva Macchine (Membro ISO/TC 199 – WG 5)
  • SICUREZZA MACCHINARI – NORME TIPO B:
  • ISO 13855 per il posizionamento corretto di barriere ottiche e laser scanner di sicurezza (Membro ISO/TC 199 – WG 6)
  • ISO 14119 per il corretto utilizzo di Interblocchi e chiavi interbloccate (Membro ISO/TC 199 – WG 7)
  • ISO 11161 per la sicurezza delle isole robotizzate e, in generale, dei Sistemi di fabbricazione integrati (Membro ISO/TC 199 – WG 3)
  • IEC 62046 che riguarda l’uso di dispositivi di protezione per rilevare la presenza di persone all’interno di un’area segregata
  • SICUREZZA MACCHINARI – NORME TIPO C:
  • EN 746 (ISO 13577) per la sicurezza dei forni industriali (Membro ISO/TC 244 – WG 2 e WG 5).
  • ISO 13578 per la sicurezza dei forni ad Arco e ISO 4529 per la sicurezza di altre apparecchiature utilizzate in Acciaieria (Membro ISO/TC 244 – WG 7).
  • EN 14753 per la sicurezza della colata continua dell’acciaio (Membro CEN TC 322).
  • ISO 10218-1 /-2: Sicurezza Robot e Applicazioni Collaborative con Robot (Membro ISO TC 299 – WG3)
  • Membro del Comitato Tecnico UNI/CT 033/GL 13 “Porte e cancelli industriali, commerciali e da garage”
  • Membro della Commissione Tecnica UNI CT 221: Progettazione e costruzione di attrezzature a pressione e di forni industriali. Gruppo di Lavoro GL1: Recipienti a pressione non sottoposti a fiamma.
  • COMITATI TECNICI NORD AMERICANI
  • UL 508A per la sicurezza dei Quadri Bordo Macchina (Membro dello Standard Technical Panel o STP).
  • NFPA 79 per la sicurezza dell’equipaggiamento elettrico dei Macchinari (“Principal” del Comitato Tecnico).
  • CE Code (Canadian Electrical Code o C 22.1): membro del gruppo di lavoro WG 4-006. e della Task Force Voltage Drop/Table D3
  • UL 2011 linee guida per la sicurezza dell’equipaggiamento elettrico dei Macchinari (Membro dello Standard Technical Panel o STP/TC 2011).
  • B11.0: Analisi del rischio
  • B11.19: Misure di Riduzione del Rischio
  • B11.26: Sicurezza Funzionale per i Macchinari
High vs Low Demand
 IL DUBBIO: Che cosa significa che il sistema di sicurezza funziona in High Demand o in Low Demand e perché è importante comprender…
Certificazione di macchine per il Nord America
  IL DUBBIO: È obbligatoria una certificazione per vendere la propria macchina in Nord America? Quando ci si appresta a vendere una mac…
Pulsanti di emergenza e la funzione di arresto
Tra le funzioni di un macchinario, quella dei pulsanti di emergenza e dell’arresto di emergenza è probabilmente quella che salta pi&ugrav…