EN ISO 10218-1: Requisiti di Sicurezza per Robot Industriali

5.6 - Controllo della Velocità

Velocità Ridotta

I robot devono essere dotati di una funzione di sicurezza che consenta il loro funzionamento a velocità ridotta.

Quando è abilitata questa funzione, la velocità del manipolatore non deve superare i 250 mm/s.

Questa funzione diventa necessaria ad esempio quando l'operatore si trova nello spazio operativo del robot e deve poterlo movimentare: qui entra in gioco la funzione di velocità ridotta, che permette di movimentare il robot in sicurezza nonostante ci si trovi nel suo raggio d'azione.

Ovviamente, oltre che alla velocità ridotta devono essere presi altri accorgimenti ovvero:

  • il robot non può muoversi automaticamente ma deve essere comandato manualmente mediante una pulsantiera portatile; e
  • i movimenti del robot devono essere comandati mediante pulsanti ad azione mantenuta.

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'appli