EN ISO 10218-1: Requisiti di Sicurezza per Robot Industriali

EN ISO 10218-1: Requisiti di Sicurezza per Robot Industriali

EN ISO 10218-1: Requisiti di Sicurezza per Robot Industriali

La Norma EN ISO 10218-1 è stata pubblicata a luglio 2011 dal Comitato Tecnico ISO/TC 184 in collaborazione con il Comitato Tecnico CEN/TC 310.
Si tratta di una norma tecnica di tipo C, riguardante esclusivamente i robot industriali. Tuttavia, i principi di sicurezza stabiliti da questa norma possono essere utilizzati per altre tipologie di robot.

Lo scopo della norma è specificare requisiti, linee guida per la progettazione sicura, misure protettive e informazioni per l'uso di robot in ambiente industriale. Essa descrive anche i pericoli di base associati ai robot e fornisce requisiti per eliminare o ridurre adeguatamente i rischi associati a questi pericoli.

Nei prossimi paragrafi vedremo con la Norma tratta gli aspetti più cruciali legati alla sicurezza dei robot ovvero le prestazioni del sistema di controllo relativo alla sicurezza, la funzione di arresto, il controllo della velocità e la limitazione dello spazio di movimentazione del robot.

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'applicazione collaborativa è ISO / TS 15066: 2016 - ROBOT E DISPOSITIVI ROBOTICI - ROBOT COLLABORATIVI Lo standard sarà incluso nella nuova edizione di 2 importanti standard sui robot: ISO 10218-1: Robotica - Requisiti di sicurezza per i sistemi robotizzati in ambiente industriale - Robot ISO 10218-2: R