NFPA 70: National Electrical Code

NFPA 70: National Electrical Code

Norme per la Sicurezza Elettrica nei luoghi di lavoro

Ultima modifica 17/12/2020

NFPA 70: National Electrical Code 2020

L'NFPA 70 è lo standard di riferimento per gli impianti fissi in USA, ed è l'equivalente della norma internazionale IEC 60364, anche se quest'ultima non è applicabile direttamente come norma impiantistica e ogni paese redige la propria versione (in Italia è la CEI 64-8). L'NFPA 70 contiene un set completo di prescrizioni per gli impianti elettrici che possono essere adottate ed attuate senza sviluppo di regole di cablaggio aggiuntive.

La differenza, rispetto agli standard derivanti dall'IEC 60364, è che le normative americane, come appunto l'NFPA 70, hanno un approccio molto più prescrittivo e poco concettuale o teorico.

Sull'NFPA 70 si basano gli altri principali standard elettrici, tra cui:

  • UL 508A: standard per i quadri di controllo industriali.
  • NFPA 79: Standard per il Bordo Macchina in USA

L'NFPA 70 è scritta dal Nation Fire Protection Association (NFPA). La prima edizione è del 1897 ed è aggiornata ogni 3 anni: l'edizione attuale è del 2020.

Lo standard ha "obbligo di legge" grazie al fatto che viene citato in leggi locali dei vari stati americani.

Il NEC contiene i requisiti necessari per la corretta installazione dei conduttori elettrici, apparecchiature, cavi, e canaline per potenza, segnale, allarme incendio, cavi ottici e sistemi di comunicazione per:

  • Locali pubblici e privati, tra cui edifici, case mobili, veicoli ricreativi, e strutture galleggianti;
  • Cantieri, lotti, parcheggi, fiere e sottostazioni industriali;
  • Conduttori e attrezzature connesse alla fornitura di servizi;
  • Impianti utilizzati da una società elettrica, come uffici, magazzini, autorimesse, officine meccaniche, edifici ricreativi e altri edifici di servizi elettrici che non sono parte integrante dell'impianto di generazione, sottostazione, o centro di controllo.

I gruppi di lavoro del NEC pubblicano una nuova edizione ogni tre anni e alcuni Stati recepiscono lentamente la versione più recente. Di conseguenza, gli Stati Uniti hanno un complesso mosaico di utilizzo del NEC. Al 1° dicembre 2020, sei Stati (Washington, Texas, Wyoming, South Dakota, Colorado, Massachussets) hanno completato il processo di aggiornamento del NEC 2020. Sedici Stati, che attualmente utilizzano il NEC 2017, hanno avviato il processo di revisione della norma amministrativa attraverso la quale il NEC viene aggiornato con riferimento all'edizione 2020. Otto Stati stanno rivedendo la norma amministrativa attraverso la quale il NEC viene aggiornato con riferimento all'edizione del 2017. Sei Stati utilizzano il NEC 2014, 2011 o 2008 (Kansas e Indiana) e non stanno aggiornando l'edizione attualmente in uso.  

Per essere sempre aggiornati su quale edizione gli Stati hanno adottato, visitare il sito dell'NFPA: https://www.nfpa.org/NEC/NEC-adoption-and-use/NEC-adoption-maps

 

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'applicazione collaborativa è ISO / TS 15066: 2016 - ROBOT E DISPOSITIVI ROBOTICI - ROBOT COLLABORATIVI Lo standard sarà incluso nella nuova edizione di 2 importanti standard sui robot: ISO 10218-1: Robotica - Requisiti di sicurezza per i sistemi robotizzati in ambiente industriale - Robot ISO 10218-2: R