IEC 60364-4-41: Protezione dalla Scossa Elettrica

Concetti di base e protezione dal Guasto

Ultima modifica 03/01/2021

Le persone possono subire una scossa elettrica per due motivi:

  • Contatto Diretto: contatto elettrico di persone o animali con parti in tensione. In altre parole, si è soggetti ad un contatto diretto se si viene in contatto con un conduttore in tensione. La protezione contro i contatti diretti è chiamata Protezione Principale.
  • Contatto indiretto: contatto elettrico di persone o animali con parti conduttive esposte che sono andate in tensione in seguito ad un guasto. Si è soggetti ad un contatto indiretto quando si tocca una parte metallica che è andata in tensione a causa di un guasto singolo. La protezione contro i contatti indiretti prende il nome di Protezione in caso di guasto.

Di seguito le definizioni chiave:

[EN 60204-1: 2018] 3.1.4 Protezione Principale. protezione contro la scossa elettrica in condizioni di assenza guasto.

[EN 60204-1: 2018] 3.1.31 Protezione in caso di Guasto. protezione contro la scossa elettrica in condizioni di singolo guasto.

[IEC 61140] 3.1.4 Condizione di Singolo Guasto. Condizione laddove un mezzo di protezione contro la scossa elettrica è difettosa o è presente un guasto che potrebbe causare un pericolo.

 

È importante anche fare la distinzione tra due termini importanti:

[CEI 64-8/2] 24.7 Conduttore di Terra: conduttore di protezione che collega il collettore (o nodo) principale di terra al dispersore o i dispersori tra loro. Mettere a Terra significa collegarsi alla “terra sporca”.

[CEI 64-8/2] 24.9 Collegamento Equipotenziale. Collegamento elettrico che mette diverse masse e masse estranee al medesimo potenziale.

Ed infine I due termini più importanti nella Sicurezza Elettrica:

 [CEI 64-8/2] 23.2 Massa. Parte conduttrice di un componente elettrico che può essere toccata e che normalmente non è in tensione, ma che può andare in tensione in condizioni di guasto.

 [CEI 64-8/2] 23.3 Massa estranea. Parte conduttrice non facente parte dell’impianto elettrico in grado di introdurre un potenziale elettrico, generalmente il potenziale elettrico di terra.

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'appli