Le Quasi-Macchine devono essere marcate CE?

Le Quasi-Macchine devono essere marcate CE?

Ultima modifica 05/07/2022

Le Quasi-Macchine devono essere marcate CE?

IL DUBBIO: Una Quasi-macchina deve essere dotata di una Targa CE?

 

CONSIDERAZIONI:

C'è una risposta semplice e immediata che la maggior parte delle persone conosce ed è: No, non deve essere marcata CE.

In realtà, questa risposta è fuorviante! Una Quasi-Macchina non deve essere marcata CE secondo la Direttiva Macchine, poiché non è conforme a tutti i requisiti essenziali di salute e sicurezza applicabili e quindi, in linea di massima, è una "macchina pericolosa". Tuttavia, si prega di leggere il seguente passaggio dalla Guida 2019 alla Direttiva Macchine:

[2019 Guide to 2006/42/EC] La marcatura CE apposta sulla macchina indica che la macchina è conforme a tutta la legislazione UE applicabile che richiede la marcatura CE [...]. Si noti che anche se una quasi-macchina non deve recare il marchio CE ai sensi della direttiva macchine, essa può recare il marchio CE se rientra anche in altre legislazioni pertinenti come ATEX [...].

Normalmente una Quasi-macchina viene fornita con il suo pannello di controllo e il suo equipaggiamento elettrico: prendiamo come esempio un robot con il suo controller.

 

In questo caso, anche se la Quasi-macchina non deve portare il marchio CE in riferimento alla Direttiva Macchine, il pannello di controllo deve essere marcato CE in quanto rientra nella Direttiva Bassa Tensione (se alimentato a più di 50 V ac) e nella Direttiva EMC.

 

CONCLUSIONI:

Una Quasi-macchina, dotata di un proprio quadro elettrico, non porta il marchio CE come una macchina, ma il suo quadro elettrico deve essere dichiarato conforme alla Direttiva Bassa Tensione e EMC (cioè sicuro dai pericoli contemplati dalle due direttive) e quindi deve essere marcato CE.

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'applicazione collaborativa è ISO / TS 15066: 2016 - ROBOT E DISPOSITIVI ROBOTICI - ROBOT COLLABORATIVI Lo standard sarà incluso nella nuova edizione di 2 importanti standard sui robot: ISO 10218-1: Robotica - Requisiti di sicurezza per i sistemi robotizzati in ambiente industriale - Robot ISO 10218-2: R