UL 891: Switchboards

UL 891: Switchboards

Norma per quadri elettrici con tensioni nominali fino a 600V

Ultima modifica 16/07/2018

UL 891: Switchboards

La norma UL 891 è definita un Tristandard, in quanto lo stesso contenuto si trova nelle tre norme seguenti:

  • CSA Group: CSA C22.2 No. 244-05
  • Underwriters Laboratories Inc: UL 891
  • Association of Standardization and Certification: NMX-J-118/2-ANCE-2012

La norma tratta i quadri elettrici. Le norme europee equivalenti sono la EN 61439-1 e la EN 61439-2, tuttavia l’approccio è differente. La EN 61439 pone molta enfasi sulle Verifiche di Progetto e le prove sul quadro. La UL 891 è principalmente orientata su come progettare i quadri.

La Norma si applica a quadri elettrici con tensioni nominali fino a 600V e destinate per usi in conformità con il Canadian Electrical Code Part 1 (CE Code, Part 1), il National Electrical Code (NEC), ANSI/NFPA 70, e il Mexican Standard for Electrical Installations (Utility), NOM-001-SEDE.
I requisiti della Norma coprono i quadri elettrici da usare su circuiti con valore efficace di correnti di corto circuito simmetrico non superiori ai 200 000 A.

Tabella G3.1

È una delle più importanti tabelle a cui essere conformi. Essa dettaglia le distanze minime tra le barre, a seconda della corrente di corto circuito dichiarata per il quadro, il livello di corrente e di tensione.
Le barre posso essere disposte “edge to edge” EE (bordo contro bordo) o “face to face” FF (faccia a faccia). Il tipo di disposizione scelta, influisce sulla distanza minima ammissibile tra le barre.

UL 891: Switchboards

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'applicazione collaborativa è ISO / TS 15066: 2016 - ROBOT E DISPOSITIVI ROBOTICI - ROBOT COLLABORATIVI Lo standard sarà incluso nella nuova edizione di 2 importanti standard sui robot: ISO 10218-1: Robotica - Requisiti di sicurezza per i sistemi robotizzati in ambiente industriale - Robot ISO 10218-2: R