Metodi di prova per polveri combustibili

Metodi di prova per polveri combustibili

Metodi di prova per polveri combustibili

Questa parte della norma ISO/IEC 80079 descrive i metodi di prova per identificare le polveri combustibili e gli strati di polvere combustibili e per permettere così la classificazione delle aree in cui particolari materiali esistono ai fini della corretta selezione ed installazione di apparecchiature elettriche e meccaniche da utilizzare in presenza di polvere.
Inoltre, descrive il metodo che deve essere seguito da un laboratorio per valutare se un campione di polvere è combustibile e per stabilire le principali caratteristiche di un campione di polvere, come la Minima Energia di Inneso (in inglese MIE).

Di seguito alcune definizioni della norma:

3.1 polvere combustibile: particelle solide finemente suddivise, di dimensioni pari o inferiori a 500 micron, che possono formare miscele esplosive con l'aria a pressione atmosferica e temperatura standard.
3.2 minima energia di innesco (di una miscela di polvere/aria combustibile): minima energia elettrica immagazinata in un condensatore, tale da essere sufficiente, durante la scarica, ad accendere la miscela di polvere/aria più sensibile sotto specifiche condizioni di prova.

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'applicazione collaborativa è ISO / TS 15066: 2016 - ROBOT E DISPOSITIVI ROBOTICI - ROBOT COLLABORATIVI Lo standard sarà incluso nella nuova edizione di 2 importanti standard sui robot: ISO 10218-1: Robotica - Requisiti di sicurezza per i sistemi robotizzati in ambiente industriale - Robot ISO 10218-2: R