IEC 62061: La nuova edizione

IEC 62061: La nuova edizione

Ultima modifica 06/08/2021

IEC 62061: La nuova edizione

La seconda edizione della IEC 62061 è stata pubblicata il 22 marzo 2021; il lavoro per l'elaborazione di questa norma è iniziato all'inizio del 2016.

Alcuni anni prima era stato creato un gruppo di lavoro con l'incarico di scrivere una norma comune (chiamata ISO/IEC 17305) per la sicurezza funzionale, combinando ISO 13849-1 e IEC 62061. Purtroppo, questa nuova norma non ha visto la luce.

Quando il MT 62061 (gurppo di lavoro, come lo chiamano in IEC) si è riunito per la prima volta, ha deciso che i risultati di quel lavoro dovevano essere il punto di partenza per la nuova edizione della IEC 62061. Il risultato è che le due norme di riferimento sono allineate come mai prima d'ora, nonostante le differenze esistano ancora.

Per esempio, sono stati aggiunti due nuovi allegati informativi:

  • - Allegato C sugli esempi di valori MTTFD  per i componenti
  • - Allegato E: Esempi di copertura diagnostica

L'altro aspetto importante è che la nuova edizione è applicabile anche ai sistemi di sicurezza pneumatici e idraulici. Finalmente!

La nuova edizion è partita con l'intenzione di includere il Low Demand. Questo è un argomento importante, dato che nei macchinari i circuiti di sicurezza in Low Demand (a bassa richiesta) si trovano più di quanto si possa pensare. Purtroppo, nel 2020 questa parte è stata rimossa; vi spiegheremo il motivo in altri articoli che scriveremo per voi.

Nonostante ciò, la IEC 62061 ora è molto ben scritta e la sua applicazione aumenterà. Maggiori dettagli si trovano qui.

Sicurezza nella robotica collaborativa

Non esiste un "robot collaborativo". Questa è una delle prime dichiarazioni di chi lavora nella robotica collaborativa. Il motivo è che un robot può essere progettato per un compito collaborativo, ma è l'applicazione che rende il "robot collaborativo". Lo standard di riferimento per l'applicazione collaborativa è ISO / TS 15066: 2016 - ROBOT E DISPOSITIVI ROBOTICI - ROBOT COLLABORATIVI Lo standard sarà incluso nella nuova edizione di 2 importanti standard sui robot: ISO 10218-1: Robotica - Requisiti di sicurezza per i sistemi robotizzati in ambiente industriale - Robot ISO 10218-2: R